Gli approfondimenti de La Saponaria

Approfondimenti/ Consigli d'uso

Pulizie di anno nuovo: come riciclare cosmetici non naturali

Anno nuovo, pelle nuova! E' capitato anche a voi di ricevere come regalo di Natale qualche cosmetico non bio o con un INCI che non vi piace? Non buttatelo! Non sarebbe sostenibile per l'ambiente. Ecco come poterlo usare al meglio.
Finite ufficialmente le feste è ora di mettere in pratica i buoni propositi per il nuovo anno. Se tra i vostri c'è anche quello di dire "basta schifezze sulla mia pelle" il primo step è quello di riordinare il bagno, svuotando cassetti e armadietti e armandosi di pazienza e, in alcuni casi, di lente di ingrandimento. Sarà una vera soddisfazione ritrovare il bagno pulito da ogni sostanza chimica!

Se questa operazione l'avete già fatta anni fa ma vi ritrovate tra le mani qualche cosmetico non bio oppure con un brutto INCI perché lo avete ricevuto come regalo durante le feste, potreste comunque trovare utile questa mini guida!

Punto primo: analizziamo gli INCI

Come valutare gli INCI di un cosmetico? Dobbiamo andare a spulciare gli ingredienti delle nostre pozioni di bellezza e cura quotidiana. Andiamo a caccia di parabeni, formaldeide, MEA-DEA-TEA e altri loro amici tanto simpatici quanto pericolosi per la nostra pelle. Se siamo nuove nel mondo degli INCI e abbiamo bisogno di una mano per decifrarli potete leggere i nostri articoli Come scegliere una crema corpo: fare attenzione all'inci e anche INCI: strumenti utili per decifrarli.

Una volta analizzati gli INCI possiamo dividere in nostri cosmetici in "pessimi", dove i bollini rossi sono tanti e gravi, e "così così", dove i bollini rossi non sono poi così numerosi. Se troviamo un Dimeticone verso la fine della lista, andiamo avanti e utilizziamo comunque il nostro cosmetico. Perché come sapete nell’indicare gli INCI di un prodotto, al primo posto si deve posizionare l'ingrediente contenuto in percentuale più alta e a seguire gli altri, fino a quello contenuto in percentuale più bassa. Al di sotto dell'1% gli ingredienti possono essere indicati in ordine sparso. Ecco perché i cosmetici "così così" possiamo terminarli, cercando intanto un'alternativa ecobio per il prossimo acquisto o una ricetta per creare il sostituto con le proprie manine! Per prendere ispirazione, si può consultare il nostro blog delle ricette.

cosmetici_non_naturali_1

Punto secondo: non si butta via niente

In ogni caso, la prima tentazione, una volta letti con attenzione gli ingredienti e le loro controindicazioni sarebbe quella di far fare a tutti un bel volo dalla finestra, ma tratteniamoci! Così infatti faremmo un grande danno  all'ambiente: le sostanze contenute entrerebbero comunque in circolo e in ogni caso sono state spese tante risorse per la loro creazione, dalle materie prime in esso contenute, alla lavorazione, al trasporto. E poi non potremmo riciclare le loro confezioni: un cosmetico pieno andrebbe eventualmente buttato nella raccolta indifferenziata e questo è davvero poco sostenibile! Ma se possiamo concederci di usare i cosmetici "così così", non possiamo scendere a patti con quelli "pessimi"! E allora? Che fare?

Cosmetici non bio: ecco come riutilizzarli

In rete abbiamo trovato tantissime idee su come riciclare in maniera creativa i vecchi cosmetici pieni di siliconi e ingredienti nocivi per la nostra pelle.

Ecco una raccolta delle proposte più utili, in rigoroso ordine alfabetico!

  • Acetone: si può utilizzare per pulire i pennelli o i vasetti degli smalti per riutilizzarli per farsi in casa un rinforzante unghie! Se l'autoproduzione non fa per noi potremmo comunque trovare molto utili i pennellini degli smalti puliti per spalmarci sulle unghie gel di aloe, che è un ottimo rinforzante unghie come vediamo qui, oppure olio di ricino, altro prodottino da non sottovalutare per avere unghie lunghe e forti.
  • Balsamo: ottimo da utilizzare al posto dell'ammorbidente e, sciolto in acqua, si può usare per pulire i mobili: lucida e funziona come antistatico!
  • Bagnodoccia: possiamo utilizzarlo per pulire il lavandino e come detergente per lavare i panni nei lavaggi delicati
  • Creme corpo: possiamo utilizzarle per lucidare borse, cinture e scarpe in pellame o in eco-pelle! Le creme siliconiche sono davvero ottime a questo scopo e hanno anche un effetto impermeabilizzante. 
  • Creme e spray per capelli pieni di siliconi: possiamo utilizzarle sulle parti in plastica dell'auto come cruscotti, fascioni esterni. Prima di spalmare tutta la macchina, meglio fare una prova in un punto!
  • Creme viso: possiamo usarle per pulire plafoniere, lampadari e simili e anche per ingrassare le borse in pelle o eco-pelle.

cosmetici_non_naturali_3

  • Deodoranti spray: perfetti per deodorare il WC o per deodorare le scarpe!
  • Detergenti: possiamo utilizzarli per lavare i panni, anche i più delicati.
  • Docciaschiuma: perfetti per lavare pettini e spazzole per capelli; possiamo usarli anche come sapone liquido per mani per ricaricare i vecchi dispenser.
  • Latte detergente: oltre a usarlo come le altre creme per pulire borse e scarpe, viene indicato anche come ottimo per pulire le copertine dei libri.
  • Oli viso, corpo, capelli ricchi di petrolati: possiamo usarli per lucidare l'acciaio. Inoltre sono perfetti come lubrificanti per cerniere e serrature delle porte e anche come olio per mobili.
  • Salviette struccanti: possiamo usarle per togliere la polvere e anche come smacchianti sui vestiti.
  • Saponi: possiamo usarli per pulire il lavandino, per lavare i panni, per fare una ghirlanda di sapone da appendere in bagno (qui alcune idee), per decorare e profumare l'ambiente.
  • Shampoo: diluito nell'acqua è perfetto per lavare i pavimenti, i pennelli da trucco, la biancheria e gli indumenti delicati (in particolare le lane) e i contenitori.
  • Shampoo particolarmente sgrassanti: possiamo utilizzarli per lavare la macchina, per lavare la pattumiera, per pulire il WC, per pulire attrezzi unti.
  • Smalti: possiamo utilizzarli per dipingere chiavi o altri oggetti e anche per scrivere su flaconi riutilizzati o in che useremo per l'autoproduzione!
  • Struccanti: perfetti per pulire il WC o per lavare i pennelli per il trucco.

E voi? Avete sperimentato nuovi utilizzi creativi di cosmetici? Fatecelo sapere nei commenti! 😊

New call-to-action

Lascia il tuo commento

Cerca Nel Blog

    Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

    Invia la tua ricetta

    Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

    Ordina il minikit

    Cosmetici Sostenibili

    Autoproduzione

    Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

    Vai all’area rivenditori

    Ti piacerebbe una linea di cosmetici bio con il tuo olio o il tuo marchio?

    Produzioni personalizzate