Gli approfondimenti de La Saponaria

Approfondimenti/ Guida agli ingredienti

Cosmesi tradizionale birmana: polvere di Thanakha

Chiamamola deformazione professionale o semplicemente instancabile curiosità.
Ma anche in vacanza non riusciamo a stare lontanti dal richiamo della cosmesi, più ancora se si tratta di rimedi antichi, tramandati da generazioni e contornati di "leggende".

Il naturalissimo make-up delle donne birmane

Chi è stato in Birmania non può non aver notato i visi sorridenti e aggraziati delle donne birmane e non può non essersi fatto qualche domanda sul loro particolarissimo make-up.
Niente ombretti, maschara o rossetti. Ma non c'è donna (in città o in campagna) che rinunci ad un tocco di Thanakha!
C'è chi si accontenta di una passata sulle guance, c'è chi colora tutto il viso e addirittura chi disegna sullo strato di "cipria" delle belle decorazioni di fiori e foglie. Ma cosa si spalmano le donne birmane? E' solo vanità? Ovviamente dovevamo indagare!!

Quello che usano le donne birmane (e a dire il vero anche qualche bambino) è la polvere ricavata dal legno Thanakha, un albero simile al sandalo che cresce prevalentemente nella regione di Pakoku.
E' un legnetto che abbiamo ritrovato in vendita in molti mercati, leggero e molto poroso.
Le donne inumidiscono un lato del tronchetto e lo strofinano su una lastra laccata con una resina locale (il procedimento per la creazione di questi piattini, meriterebbe un articolo a parte!!) o su una pietra. Dopo energiche strofinate circolari si crea una sorta di fluido giallastro del tutto simile ad un fondotinta che si può applicare direttamente sulla pelle.
In città esistono anche delle versioni già pronte, direttamente in polvere, ma - vista la presenza di pile e pile di legnetti nei mercati locali - direi che la versione originale e "genuina" è quella che va ancora per la maggiore..

Parlando con delle ragazze del posto ci hanno detto che il Tanaka non solo è per bellezza, ma soprattutto viene utilizzato come filtro solare (quando si dice filtro solare fisico!!). In più si dice che sia miracoloso per rendere la pelle più radiosa e splendente, proteggerla dalle impurità, eliminare le macchie e i brufoli. Bhè, non potevamo non provarlo ;)

Capelli splendenti in modo naturale

Le donne birmane sono anche famose per i loro capelli lucidi e vellutati. Quale il loro segreto?
Abbiamo provato a chiederlo a delle ragazze e ci hanno tolto il dubbio di cosa fossero quei sacchettini di palstica neri che trovavamo qua e là appesi nelle bancarelle dei mercati.
Si tratta del tradizionale shampoo alle erbe birmano, prodetto facendo bollire la cortecca del Tayw con i neri baccelli di acacia Kin Pun. Vi sapremo raccontare i risultati!



 
Vuoi avere maggiori informazioni sugli ingredienti e sui procedimenti
che usiamo per creare i nostri prodotti? 

 

Lascia il tuo commento

Cerca Nel Blog

    Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

    Invia la tua ricetta

    Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

    Ordina il minikit

    Cosmetici Sostenibili

    Autoproduzione

    Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

    Vai all’area rivenditori

    Ti piacerebbe una linea di cosmetici bio con il tuo olio o il tuo marchio?

    Produzioni personalizzate