Gli approfondimenti de La Saponaria

Approfondimenti/ pelle sensibile/ Linea Uomo

Le caratteristiche della pelle maschile e come prendersene cura

La pelle degli uomini è uguale a quella delle donne? No! Scopriamo quali sono le caratteristiche della pelle maschile e come prendersene cura al meglio. E perché rubarsi le creme dai rispettivi armadietti non è sempre una buona idea!

Finalmente le cose stanno cambiando ma fino a poco tempo fa era così: generazioni e generazioni di uomini hanno evitato le creme viso, salvo rare eccezioni in cui andavano a rubarle dal mobiletto della moglie, della mamma o della sorella. Però no, naturalmente questo non è il miglior modo per prendersi cura delle pelle del viso maschile, che è più spessa e dura di quella delle donne ma anche bisognosa di trattamenti specifici.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche della pelle maschile e come prendersene cura al meglio.

Pelle di uomini e donne: le differenze sostanziali

La pelle di uomini e donne ha la stessa struttura di base e la stessa composizione, ma ci sono differenze fisiologiche, provocate soprattutto dagli ormoni. In particolare, il testosterone, che è alla radice di tante differenze tra l’uomo e la donna, provoca anche delle caratteristiche specifiche per la pelle degli uomini. La pelle degli uomini quindi, proprio a causa della presenza di testosterone, risulta più spessa del 20% rispetto a quella delle donne ed è più densa e resistente.

La pelle dell’uomo è quindi più resistente di quella femminile e a parità di aggressioni a carico degli agenti esterni, subisce più lentamente variazioni cromatiche, cedimenti cutanei, perdita di tono: gli uomini invecchiano più lentamente rispetto alle donne. Ma una volta che le rughe iniziano ad apparire, queste sono da subito molto evidenti e più profonde. Il cedimento a quel punto è più rapido.

Un’altra caratteristica della pelle maschile imputabile al testosterone è una maggior produzione sebacea: la pelle maschile in generale è molto più grassa di quella femminile e quindi più soggetta ad impurità come punti neri, brufoli, ma anche follicolite e acne.

 

Altre caratteristiche della pelle maschile

  • Il colore della pelle: la pelle maschile è più scura e generalmente spenta di quella delle donne, per un minor rinnovamento cellulare.
  • Il ph delle pelle: la pelle degli uomini è più acida rispetto a quella delle donne: si va dal 4,5 nell’uomo a 5,8 nella donna. Questo è dovuto ad una maggior presenza di acido lattico, che rende la pelle degli uomini meno soggetta ad infezioni batteriche, ma anche più facilmente irritabile.
  • I peli sulla pelle: una caratteristica evidente a tutti della pelle maschile è la maggior presenza di peli: anche se il motto popolare recita “donna barbuta sempre piaciuta”, la barba è una caratteristica esclusiva degli uomini. In particolare è stato stimato che una barba è composta da 7mila a 15mila peli e ha una crescita di 13 centimetri l’anno. Se volete una barba lunga come quella di Mago Merlino, iniziate fin da ora, perché per raggiungere risultati apprezzabili ci metterete 12 mesi circa 😄

La pelle degli uomini: le abitudini

La pelle del viso degli uomini è soggetta a frequente rasatura: questo la rende più stressata di quella delle donne e ciò può causare irritazioni e ipersensibilità. Ecco perché non è una buona idea utilizzare prodotti aggressivi e invece quello che succede di solito è proprio l’opposto: vengono proposti agli uomini prodotti con profumi molto forti e molto poco delicati anche nella formulazione. Questo non può che aumentare la possibilità di irritazioni. Per approfondire, si può leggere l'articolo sulla rasatura naturale, dove c'è un approfondimento sugli ingredienti da evitare nei prodotti da barba per avere una pelle sana.

Come abbiamo visto, nell'uomo, il film idrolipidico che protegge la cute è più spesso rispetto a quello delle donne, ma i continui passaggi del rasoio possono eliminarlo poco a poco, superando la sua velocità di rigenerazione. Per questo motivo i passaggi della lametta sullo stesso punto devono essere quanto più limitati possibile. Ecco perché chi produce rasoi sta cercando nuove tecnologie che riducano al massimo il numero di passate (vedi rasoi a 3 e 4 lame).

 

Strutturare una routine per la pelle maschile

Il nome “beauty routine” potrà apparire forse un po’ tecnico, per alcuni un po’ avulso, ma non c’è niente di difficile o di troppo femminile nell’avere delle buoni abitudini nel prendersi cura di sé! Avere una “beauty routine” significa semplicemente seguire dei passaggi per prendersi cura della pelle al meglio.

Se siete stanchi della pelle che tira, della pelle irritata, dei rossori causati dalla rasatura, un modo molto semplice per liberarsene è quello di usare qualche prodotto specifico. Non serve dedicare tempo né avere chissà quale conoscenza pregressa: basta conoscere pochi e semplici step.

Step numero 1 - la detersione

Non ci stancheremo mai di dirlo: una buona routine parte sempre da una buona detersione e questo vale sia per le donne che per gli uomini! Lavarsi la pelle del viso tutte le mattine con un prodotto specifico ci permette di pulire a fondo, ammorbidire la pelle e prepararla agli step successivi. Possiamo usare un sapone all’olio extravergine di oliva per un approccio leggero e zero waste, come ad esempio il Sapone Mediterraneo.

Step numero 2 - la rasatura

Soprattutto se dovete procedere alla rasatura sarà importante avere la pelle del viso detersa e idratata: meglio lavarla con acqua tiepida oppure utilizzare un asciugamano bagnato con acqua calda da lasciare a contatto con la pelle per qualche minuto.
L'idratazione e il calore hanno, infatti, un forte effetto emolliente che favorisce il passaggio del rasoio tra i peli. Per questo motivo un'ottima scelta è quella di effettuare la rasatura subito dopo la doccia mattutina!

A questo punto si può passare sul viso un leggero strato di Mousse da barba ed attendere qualche secondo per permettere di sfruttare tutta la sua potenzialità emolliente. In questo modo i peli diventeranno più eretti e morbidi e opporranno meno resistenza alla rasatura. In particolare sarà quindi più facile tagliare il pelo alla base.

Durante la rasatura, per evitare il più possibile l’insorgenza di irritazioni, è bene sciacquare più volte il rasoio con acqua calda e passarlo sulla pelle seguendo il senso di crescita del pelo. Il passaggio deve essere leggero, senza spingere troppo. Dopo una prima passata in questo senso, è possibile passare il rasoio in senso opposto (contropelo), valutando di spalmare anche un nuovo leggero strato di schiuma.

Se si ha pelle sensibile, si può valutare l’utilizzo di un rasoio elettrico che permette di limitare i diversi passaggi di lamette sulla stessa sezione di pelle.

 

Step numero 3 - dopo la rasatura

A questo punto si può risciacquare abbondantemente il viso con acqua fredda, che facilita la chiusura dei pori alleviando eventuali irritazioni e diminuendo il rischio di infezione.

E’ arrivato il momento del Fluido dopobarba, che con la sua funzione idratante e lenitiva sarà in grado di ritemprare anche le pelli più sensibili. E se ci sono punti estremamente arrossati o irritati? Si può applicare l’Unguento alla Calendula localizzato in quei punti: ne basta davvero pochissimo per godere appieno del suo potere lenitivo.

 

Step numero 4 - la crema viso

Una volta che il fluido dopobarba si è asciugato si può procedere con l’applicazione della crema viso. Questo step non è obbligatorio: in particolare se si usa il Fluido Dopobarba della Linea SativAction e si una pelle mista o grassa, si può optare per utilizzare la crema solo la sera prima di andare a dormire. Meglio scegliere naturalmente una crema viso appositamente formulata per la pelle dell’uomo: le texture dovranno essere leggere e non solo perché gli uomini vanno spesso di fretta e non vogliono dedicare troppo tempo alla skin care, ma proprio perché creme troppo nutrienti non si addicono alla pelle maschile.

Consigli extra per pelli sensibili

Diciamo che quello descritto finora è ciò che ognuno dovrebbe fare normalmente. Ci sono però altri due passaggi da non escludere, soprattutto in caso di pelle sensibile o facile all’irritazione.

 

L’importanza dell’esfoliazione

Una volta a settimana al posto di lavarsi il viso con il sapone si può ricorrere a un esfoliante e fare un leggero scrub al viso con il Wonderscrub: questo è un metodo molto efficace per facilitare le operazioni di rasatura e prevenire la crescita di peli incarniti. Lo scrub infatti riesce a rimuovere le cellule morte presenti sulla superficie, rendendo la pelle più morbida e liberando il pelo da eventuali detriti cellulari. In questo modo, avrà meno probabilità di incarnirsi.

L’importanza del nutrimento profondo

La sera prima di andare a dormire si può stendere sulla zona da radere il mattino successivo un leggero strato di Burro di Karité, lasciandolo agire per tutta la notte: questo renderà la pelle super nutrita e la barba super morbida, permettendo quindi una rasatura più semplice ed efficace. Il Burro di Karitè è ottimo anche da usare per lo styling della barba: se avete lunghe barbe non sottovalutate questo passaggio! Basterà poco burro da sciogliere tra le dita e passare sulla barba per una barba morbida e curata.

La cura della barba con prodotti naturali: il pacchetto completo

Sia che vogliate radervi tutti i giorni che farvi crescere la barba, potete trovare tutti i prodotti utili a strutturare una routine completa nel Barba che kit: i prodotti hanno il 20% di sconto e le spese di spedizione gratuite!

La beauty routine si può strutturare in questo modo:

  • step 1 -> prepara la pelle applicando il Burro di Karité la sera prima, lasciandolo agire tutta la notte per ammorbidire la barba e nutrire a fondo la pelle. Oppure usa il Burro per fare styling della tua lunga barba
  • step 2 -> detergi al mattino tutto il viso con il sapone Mediterraneo, utile ad alzare il ph e a far diventare più morbida la barba. Ottimo anche per lavare le barbe lunghissime per la sua carica anti batterica. Quando vuoi raderti, puoi applicare sulla mano una una noce di Mousse da barba e passarla sulla barba per facilitare la rasatura o per definirne meglio i contorni
  • step 3 -> proteggi la pelle con il Fluido dopobarba, applicandolo su tutto il viso. È fantastico da usare anche come crema viso super lenitiva, fresca e leggera.
  • step 4 -> nutri le zone più arrossate e irritate con l’Unguento alla calendula, dall'intenso potere lenitivo.

Il Kit contiene questi prodotti, tutti nella versione full size:

⚽ Burro di karitè (50 ml)
⚾ Mini Sapone all'olio extravergine d'oliva Extravergine (15 g)
🏈 Mousse barba SativAction (150 ml)
🥎 Fluido dopo barba CBD (50 ml)
🏀 Unguento alla calendula (50 ml)

👉 Trovi qui il Barba che kit 👈

Scarica la guida

Lascia il tuo commento

Cerca Nel Blog

    Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

    Invia la tua ricetta

    Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

    Ordina il minikit

    Cosmetici Sostenibili

    Autoproduzione

    Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

    Vai all’area rivenditori

    Ti piacerebbe una linea di cosmetici bio con il tuo olio o il tuo marchio?

    Produzioni personalizzate