Gli approfondimenti de La Saponaria

Approfondimenti/ Cura del corpo

Consigli pratici per prendersi cura della pelle sensibile

Innanzitutto chiariamo che pelle sensibile non è una definizione medica, questo termine viene utilizzato per indicare una pelle che si irrita e si arrossa facilmente, a seguito dell’esposizione ad agenti esterni, come una sostanza chimica, un allergene, o in risposta a fattori ambientali. Ma allora quali sono i gesti e i prodotti più adatti per prendersi cura della pelle sensibile?

La pelle sensibile rispetto a quella normale si arrossa facilmente e presenta questi sintomi:

  • Prurito
  • Macchie
  • Rossore
  • Irritazioni
  • Desquamazione
  • Pelle secca e inaridita
  • Pelle sensibile al tatto
  • Formicolio

Queste manifestazioni possono presentarsi in risposta ad uno stimolo, anche banale. Chiariamo inoltre che pelle sensibile non è sinonimo né di allergia, né di malattia.
Non allarmiamoci quindi, ma piuttosto prendiamoci cura della nostra pelle con dei piccoli accorgimenti nei nostri gesti giornalieri.

I 3 step per prendersi cura della pella sensibile:

  1. Riconoscere le cause della pelle sensibile
  2. Scegliere i cosmetici adatti a questo tipo di pelle
  3. Conoscere e usare gli ingredienti migliori nella beauty routine

 


 

Non hai ancora chiaro quale sia il tuo tipo di pelle?

Se vuoi possiamo darti una mano noi!

Scarica la Checklist!

Quali sono le cause di una pelle sensibile?

Avere una pelle sensibile è spesso una questione ereditaria, ma può anche dipendere da fattori fisiologici o condizioni ambientali:

  • Un uso di cosmetici appropriati al proprio tipo di pelle come ad esempio peeling, scrub o esfolianti chimici, saponi e detergenti troppo aggressivi (che non andrebbero usati nemmeno in caso di pelle grassa!), tinte, make-up, cere e creme depilatorie possono creare eccessiva reattività e sensibilizzazione della cute.
  • Alimentazione squilibrata, fumo ed alcol.
  • L’utilizzo di alcuni tessuti. È noto che alcuni tipi di tessuti come quelli in lana o in fibra sintetica a diretto contatto con la pelle possiedono scarsa capacità igroscopica (assorbono e cedono umidità troppo lentamente o in modo insufficiente) creando così un microclima caldo-umido che può favorire oltretutto la crescita di batteri e funghi.
  • Raggi UV e smog.
  • Variazioni climatiche stagionali.
  • Gli ormoni. Nelle donne con pelle sensibile anche il ciclo mestruale influisce sullo stato della cute: il disturbo peggiora prima delle mestruazioni, quando diminuisce la quantità di estrogeni corporei. 

Innanzitutto, per capire come prendersi cura della pelle sensibile è importante individuare le cause che la rendono tale.

Una volta individuata ed eliminata la causa principale che può causare le nostre reazioni cutanee, diventa fondamentale prenderci cura della pelle per calmarla e donarle nuovamente il suo equilibrio.

Consigli pratici per prendersi cura della pelle sensibile

Prendersi cura della pelle sensibile

Non ci si può sottrarre dalla cura di una pelle di questo tipo.

Il suo trattamento si basa soprattutto sull’evitare l’applicazione di prodotti che possono danneggiare la barriera cutanea o contenere sostanze potenzialmente irritanti selezionando dunque, con la massima attenzione, i prodotti per l’igiene.

Vanno scelti i prodotti e gli ingredienti giusti!!

Eliminare qualsiasi prodotto della vostra skincare o beauty routine contenente sostanze aggressive come alcool, profumi, tensioattivi troppo schiumogeni, parabeni, siliconi e conservanti. Questi componenti assottigliano ancora di più la pelle ed alterno le sue naturali barriere protettive, già di per sé piuttosto fragili.

Cosmetici per pelli sensibili: come sceglierli?

Consigli pratici per prendersi cura della pelle sensibile 5

Uno dei passi fondamentali per la cura della pelle sensibile è saper scegliere i cosmetici giusti ed evitare quelli potenzialmente irritanti.

La pelle più delicata può essere difficile da trattare, soprattutto in presenza di piccole imperfezioni come impurità, brufoletti e punti neri. Si rischia di peggiorare una situazione già visibilmente complessa.

Chi ha questo tipo di pelle ha da un lato la necessità di detergere in profondità e purificare la pelle, dall’altro occorre tenere però conto delle esigenze di una pelle con un equilibrio idrolipidico molto precario, che non può essere alterato dall’uso di detergenti e prodotti cosmetici eccessivamente sgrassanti.

Chi presenta questo tipo di necessità deve ricorrere a cosmetici che siano efficaci e al contempo delicati e che riescano nell’ardua impresa di pulire la pelle, senza aggredirla.

 


Hai una guida su come prenderti cura della tua pelle sensibile?

Nel nostro ebook "Consigli di beauty routine per ogni tipo di pelle" puoi trovarne tantissime!


 

Come scegliere il detergente giusto?

Per prenderti cura della pelle sensibile scegli prodotti privi di fragranze e alcol così da minimizzare il rischio di irritazione. I prodotti cosmetici spesso contengono sostanze che possono creare arrossamenti, irritazioni e fastidi. Ad esempio conservanti come il sorbato di potassio, il metilisotiazolinone e l’alcol possono creare irritazioni e sensibilizzazioni.

Anche gli oli essenziali, soprattutto se utilizzati puri o in quantità troppo elevate, possono irritare la pelle.

Scegli e utilizza detergenti specifici per pelli sensibili, preferibilmente poco schiumogeni. In generale, se si forma molta schiuma, l'equilibrio idrolipidico della pelle viene meno, danneggiando la barriera protettiva creata dal sebo.

Attenzione ai saponi. Se non hai una pelle particolarmente predisposta a diventare unta, non è necessario usare saponi. È possibile lavarla delicatamente usando dell'acqua tiepida e una spugnetta. In alternativa meglio utilizzare gli oli, come l’olio di argan: basta massaggiarne qualche goccia su tutto il viso e rimuoverlo con una spugnetta tiepida inumidita per eliminare anche i residui più ostinati di trucco, tamponando e non strofinando.

Per prenderti cura della tua pelle sensibile lava la pelle con dell'acqua tiepida o fredda.

Per prevenire irritazioni, la temperatura gioca un ruolo molto importante. Oltre a causare ustioni, l'acqua calda favorisce ad eliminare lo strato protettivo formato dal sebo.

Consigli pratici per prendersi cura della pelle sensibile 2

Attenzione agli scrub!!

Fai attenzione quando esfoli la pelle. Se è sensibile, non fare lo scrub più di una o due volte alla settimana. Qualora dovessi soffrire di altri disturbi cutanei, come acne infiammatoria, chiedi consiglio ad un dermatologo prima di provare a esfoliarla.

Ricorda sempre una cosa: sebbene un prodotto abbia avuto dei buoni risultati per una persona, questo non significa che vada bene anche per te!!

Inoltre, non è detto che una crema o un detergente costoso sia più efficace rispetto a un'alternativa economica.

Scegliere la crema idratante adatta alle pelli sensibili

Applicare una crema idratante delicata è una buona abitudine. In seguito alla detersione infatti, le pelli sensibili hanno bisogno di recuperare l'equilibrio idrolipidico. Idrata la tua pelle quotidianamente con creme ad alto contenuto di sostanze emollienti e lenitive e prive di agenti irritanti e allergeni, come Nichel o Cobalto. Scegli creme con INCI semplici prive di profumi e di alcol, con conservanti naturali.

Se devi uscire di casa, usa un prodotto con fattore di protezione solare, anche quando ti sposti in macchina e se il cielo è nuvoloso.

Scegli un solare ad ampio spettro meglio con SPF 30. L’ideale è scegliere un prodotto ad ampio spettro contenente un filtro fisico come ossido di zinco o biossido di titanio, che tende a essere più delicato.

 


Cerchi dei prodotti che siano delicati con la tua pelle?

Se ti va di provare qualcosa di nuovo, questi li abbiamo creati proprio pensando a te!


 

Il make up per le pelli sensibili

Poiché questo disturbo è più frequente nelle donne, una conseguenza molto comune è l’intolleranza all’uso di cosmetici. La natura del disturbo, infatti, non è legata agli ingredienti del cosmetico o a un’allergia, ma semplicemente alla sensibilità della pelle.

Tuttavia il make-up non è vietato, purché si scelgano prodotti che rispettano le esigenze di questo tipo di cute.

Tali prodotti devono avere un'azione idratante e protettiva e una formula ipoallergenica e non grassa.

Per quanto riguarda la texture, essa deve essere molto fluida in estate, più compatta e ad azione altamente coprente in inverno.

In genere, meglio scegliere le forme in polvere compatte (fard) o terre, rimangono in superficie, non irritano e sono facilmente asportabili.

Una soluzione veloce e pratica può essere la BB cream: crema idratante e trucco insieme.

Già originariamente utilizzata per le sue proprietà, lenitive, protettive e correttive dopo un trattamento di medicina estetica. Esistono, ad oggi, diversi tipi di BB cream, con caratteristiche diverse e con ingredienti naturali certamente adatti alla pelle più sensibile.

Consigli pratici per prendersi cura della pelle sensibile 1

Gli ingredienti migliori per prendersi cura della pelle sensibile

Per concludere vale la pena fare accenno a quali sono gli ingredienti migliori da usare in caso di pelle sensibile. Via libera (tendenzialmente) a oli ed altri prodotti più leggeri che non favoriscono accumulo di sebo ed impurità, come i seguenti:

  • Burro di karitè
  • Olio di girasole
  • Olio di crusca di riso
  • Olio di mais
  • Olio di sesamo
  • Olio di jojoba
  • Olio di vinaccioli
  • Glicerina

Evitare invece:

  • Petrolati
  • Oli di sintesi
  • siliconi
  • profumi

Prima di usare un nuovo prodotto effettua un test epicutaneo.

Ogni volta che desideri provare una crema, una lozione o un prodotto che non hai mai usato, cerca di testarlo prima di utilizzarlo.

  • Applica una piccola quantità del prodotto su una zona circoscritta della pelle. Prova a eseguire il test epicutaneo sulla parte interna del polso o sull'avambraccio, la parte inferiore dell'avambraccio è più sensibile rispetto a quella superiore del braccio.
  • Applica una piccola quantità di prodotto sulla pelle, senza lavarla. Che si tratti di crema, lozione o trucco, lascialo per 24-48 ore. Invece, quando vuoi testare un detergente o un sapone, lava accuratamente e poi asciuga la zona come faresti normalmente.

Quindi, osserva che succede!

Se compaiono sintomi di irritazione, come arrossamento, prurito ed eruzioni cutanee potrebbero indicare che la pelle è troppo sensibile per il prodotto che hai appena testato. 

New call-to-action

Lascia il tuo commento

Cerca Nel Blog

Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

Invia la tua ricetta

Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

Ordina il minikit

Cosmetici Sostenibili

Autoproduzione

Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

Vai all’area rivenditori

Ti piacerebbe una linea di cosmetici bio con il tuo olio o il tuo marchio?

Produzioni personalizzate