Gli approfondimenti de La Saponaria

Approfondimenti/ Consigli d'uso

Idrolati: cosa sono e come si utilizzano!

Una piccola guida per imparare a conoscere ed utilizzare queste preziose acque aromatiche, ricchissime di proprietà! Scopri cosa sono e come si utilizzano gli idrolati e perché sono immancabili in una corretta beauty routine.
Gli idrolati sono le acque che derivano dalla distillazione a vapore dei fiori e delle foglie della pianta, il primo prodotto che si ottiene da questo processo è l'olio essenziale, e il secondo è appunto l'idrolato.

Per questo l'idrolato è un'acqua ricca di proprietà, mantiene infatti tutte quelle dell'olio essenziale con cui è ottenuto. Andiamo a scoprire meglio queste portentose acque aromatiche.

Cosa sono gli idrolati?

Per ottenere gli oli essenziali si parte dal fiore e dalle foglie della pianta e si procede con la distillazione in corrente di vapore. Al termine del processo si ottengono due prodotti: l'olio essenziale e l'acqua aromatica, o idrolato. L'olio essenziale è certamente il prodotto più prezioso e utilizzato, ma anche l'acqua può avere tanti benefici e impieghi.

In passato le acque aromatiche erano super conosciute ed utilizzate per venire via via dimenticate e considerate semplici scarti di lavorazione. Negli ultimi anni però sono state riscoperti e ora vivono una nuova giovinezza.

Grazie alle loro proprietà calmanti e lenitive le acque aromatiche possono infatti risultare molto utili a livello cutaneo, ed è per questo che il loro uso puro sulla pelle ha sostituito per molti l'utilizzo dei tonici tradizionali.

Mentre però gli oli essenziali, per loro caratteristiche intrinseche, non hanno bisogno di alcun conservante, gli idrolati essendo costituiti da acqua, risultano facilmente contaminabili dai microrganismi ed è necessario usare dei conservanti per poterli mantenere. Per saperne di più, si può leggere l'approfondimento Conservanti negli idrolati, quanto ne sai realmente?

Idrolato_rosa_blog_low

Come si usano gli idrolati?

Gli idrolati possono essere utilizzati puri o miscelati tra loro, per sfruttare le proprietà di diverse piante:

  • Come tonico per il viso: aiutano a ristabilire il corretto PH della pelle dopo la detersione, quindi sono perfetti utilizzato come tonico per il viso. Dopo aver pulito bene la pelle, è sufficiente passare un dischetto di cotone, meglio se lavabile e zero waste 😉, imbevuto di idrolato e picchiettare delicatamente con i polpastrelli per un migliore assorbimento. Per ottenere il meglio però dagli idrolati, il consiglio è quello di spruzzarli direttamente sulla pelle del viso pulita. A questo punto, se si ha tempo, è bene aspettare un attimo che si asciughino, altrimenti si può tamponare con le dita e procedere con i successivi step della propria beauty routine. (Qui puoi vedere come strutturare una beauty routine viso per pelli secche, miste o mature).
  • Per rinfrescare e idratare la pelle: per una sferzata di energia e idratazione pret-à-porter! Soprattutto in estate, si possono conservare in frigo e all'occorrenza vaporizzare su viso e décolleté per un'immediata sensazione di freschezza e idratazione profonda.
  • Come base per le tue maschere di bellezza: possono essere utilizzati al posto della semplice acqua per preparare maschere a base di argilla in polvere, in questo modo si andrà ad arricchire la maschera di preziose proprietà, per un effetto al top sul nostro viso! Se siete alla ricerca di una ricetta per una maschera lenitiva e rimineralizzante, potete trovarne una qui. Si possono naturalmente usare anche nell'autoproduzione di maschere viso o maschere capelli. Per chi è alle prime armi, si possono unire alla crema base neutra già pronta per creare maschere illuminanti o purificanti.
  • Per i capelli: grazie al loro PH leggermente acido mantengono i capelli morbidi e lucenti, sono perfetti quindi per diluire lo shampoo e possono essere utilizzati in purezza come ultimo risciacquo acido al posto dell'acqua. In questo caso basterà spruzzare l'idrolato sui capelli e non risciacquare ulteriormente.
  • Come decongestionanti per occhi e pelle stanchi: niente di meglio di un impacco su occhi stanchi e affaticati per attenuare occhiaie e borse e ritrovare uno sguardo fresco e una pelle distesa.

Idrolato_camomilla_blog_low


Ecco l'idrolato giusto per la tua pelle

L'idrolato va scelto in base alle caratteristiche della propria pelle e al risultato che si vuole ottenere:

  • Pelle secca: idrolato di rosa, fiori d'arancio, geranio
  • Pelle sensibile: idrolato di camomilla, idrolato di lavanda
  • Pelle impura e grassa: idrolato di salvia, hamamelis, rosmarino, timo
  • Pelle matura: idrolato di rosa, geranio
  • Problemi di couperose: idrolato di rosa, elicriso, geranio
  • Decongestionante: idrolato di camomilla, elicriso, lavanda, geranio

I nostri idrolati hanno un'origine solidale

Non ci piacciono le coltivazioni intensive e i grandi appezzamenti terrieri ma preferiamo piccoli progetti ad intenso grado di amore e passione! Abbiamo quindi stretto collaborazioni e creato dei progetti di sostenibilità agricola sul territorio con piccoli artigiani ed aziende agricole che si prendono cura del nostro mondo e ci forniscono le preziose materie prime che rendono così speciali le nostre ricette. Ogni ingrediente racconta una storia speciale e preziosa.

Ad esempio, i gerani e il timo da cui derivano i nostri idrolati sono coltivati con grande passione e attenzione in un'azienda agricola in provincia di Teramo. Si tratta di una famiglia contadina da diverse generazioni che dagli anni 80 ha scelto di riconvertirsi al bio inserendo in coltivazione le piante officinali. Ora si occupano della coltivazione di piante officinali in campo e della successiva prima lavorazione.

L'elicriso che utilizziamo per i nostri idrolati invece proviene da un'azienda agricola di Urbania (PU), nostri vicini di casa. Qui la raccolta e la distillazione della pianta avvengono in maniera assolutamente naturale e rigorosamente a mano.

L'azienda emiliana con cui creiamo l'idrolato di camomilla e quello di rosa, realizza invece l’estrazione mediante un metodo tecnologicamente avanzato e basato sugli ultrasuoni, in grado di mantenere intatte le qualità organolettiche e funzionali delle piante, con il quale si ottengono vere e proprie acque distillate. Per saperne di più, si può trovare un approfondimento qui.

La Società agricola da cui proviene la nostra lavanda nasce a Montone (PG) con l’intento di recuperare alcuni terreni abbandonati e dal 2011 è ufficialmente certificata biologica. La gestione dell'azienda è portata avanti con passione da una giovane coppia, che produce per noi sia l'idrolato che l'olio essenziale di lavanda secondo il tradizionale metodo della distillazione in corrente di vapore.

Una storia simile a questa è quella di Cesare, un nostro amico gasista che ha colto l'occasione per ridare vita al terreno di famiglia abbandonato proprio prendendo spunto da una discussione fatta durante una distribuzione del GAS con noi! Cesare inizia così a coltivare con passione e tecniche dolci Salvia Officinale nel suo terreno nelle Marche, mentre noi ci assicuriamo un ottimo ingrediente con zero diserbanti, zero sprechi e a km 0!

Il rosmarino invece nasce in un paradiso di essenze, profumi e natura alle porte di Castellina in Chianti. L'azienda è a conduzione famigliare e gli impianti di distillazione sono stati creati e progettati dall'attuale capo famiglia! La coltivazione delle piante è totalmente naturale, non vengono usati diserbanti e si mira a garantire il più alto contenuto possibile di principi attivi nel prodotto finale.

Idrolato_lavanda_blog_low

Il packaging? Deve essere sostenibile!

Le nostre scelte ci definiscono: ecco perché qui a La Saponaria stiamo facendo un lavoro enorme sul packaging! Abbiamo deciso di eliminare la normale plastica da tutti i nostri packaging, cosa che stiamo facendo progressivamente su tutti i nostri prodotti. Adottiamo quindi barattoli in vetro, alluminio riciclato, cartoncino riciclato e 100% biodegradabile e bioplastica, una plastica proveniente dalla canna da zucchero. Un nuovo materiale super interessante che diventa parte della famiglia è ora questa meravigliosa plastica riciclata post-consumo, ottenuta da rifiuti plastici usati.

Quello che non tutti sanno infatti è che la normale plastica riciclata proviene da scarti industriali, ma di fatto è nuova, non è mai stata utilizzata. Ecco perché la plastica riciclata post-consumo ha un valore ulteriore nei confronti della normale plastica riciclata: la sua creazione non solo non coinvolge la creazione di nuovo materiale ma ridà vita a quelli già utilizzati evitando che finiscano in mare o in discarica.

Attivi Puri funzionali per potenziare la tua beauty routine anti-age

Ecco perché da oggi troverete gli idrolati che conoscete da tempo in un nuovo scintillante contenitore verde: è in plastica re-bottle, plastica riciclata post-consumo. Perché fare cosmetici biologici, rispettosi della salute e dell’ambiente, non ci basta! Da sempre packaging sostenibili sono una nostra priorità e ora più che mai.

New call-to-action

Lascia il tuo commento

Cerca Nel Blog

    Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

    Invia la tua ricetta

    Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

    Ordina il minikit

    Cosmetici Sostenibili

    Autoproduzione

    Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

    Vai all’area rivenditori

    Ti piacerebbe una linea di cosmetici bio con il tuo olio o il tuo marchio?

    Produzioni personalizzate