Gli approfondimenti de La Saponaria

Cura del corpo/ odore di sudore/ cause cattivo odore

Quali sono le cause dell'odore di sudore👃😖

Ti è mai capitato di sentirti a disagio perché durante una giornata particolarmente afosa o durante l’attività sportiva hai notato un eccesso di sudorazione con la conseguente paura di emanare cattivo odore?
Ma quali sono quindi le cause che provocano un odore di sudore sgradevole? Esistono rimedi efficaci? Vediamo insieme quali sono gli accorgimenti che possono aiutare a prevenire ed evitare lo sviluppo di cattivo odore.

Sviluppo dell’odore umano

Ciò che probabilmente non tutti sanno, è che la sudorazione è un processo naturale e fisiologico che serve per la regolazione della temperatura corporea, infatti evaporando il sudore raffredda la superficie del corpo. Ecco perché quando l’organismo è surriscaldato, reagisce con la produzione del sudore che, appena emesso non ha alcun odore, ma può trasformarsi in cattivo odore in seguito all'azione della flora batterica sull'epidermide.

Le cause dell'odore di sudore sono molteplici, ma sicuramente la principale fonte dello sviluppo dell’odore umano è la presenza di microbi che colonizzano la cute. La superficie corporea è esposta costantemente ad una grande varietà di batteri che producono enzimi responsabili della produzione di cattivi odori.

Il cattivo odore della pelle è definito bromidrosi, è un disturbo che può essere legato a numerosi fattori tra cui:

  • Fattori ambientali
  • Genetica
  • Malattie patologiche

Questo disturbo, può dipendere da un funzionamento anormale delle ghiandole apocrine o eccrine che producono sostanze di un odore più o meno intenso, che a contatto con l’aria porta alla riproduzione esponenziale dei batteri, che si concentrano e moltiplicano nelle zone più umide come ascelle e piedi.

Ansia, stress, sbalzi ormonali sono solo alcune delle cause che incidono sulla produzione di cattivo odore del sudore. La prima cosa da fare è quella di avere una buona igiene personale e usare prodotti delicati che rispettino il ph fisiologico della pelle.

ghiandole sudoripare

L’importanza di una buona detersione quotidiana

L’igiene personale costituisce, sin dall’antichità, uno dei passaggi fondamentali per il mantenimento di un buono stato di salute della cute e del corpo in generale. Con il termine detersione intendiamo appunto tutte le azioni di pulizia del corpo umano e una corretta detersione è senza dubbio il primo gradino su cui costruire la salute dell’epidermide e contribuire all’equilibrio della pelle del viso e del corpo.

Utilizzare prodotti per la detersione troppo aggressivi potrebbe implicare un’alterazione delle normali difese della pelle provocando la proliferazione dei batteri naturalmente presenti sulla nostra cute.

E' opportuno quindi utilizzare un buon detergente a ph leggermente acido (tra 5 e 5,5) che sia capace di pulire a fondo la pelle senza seccarla o irritarla, a base di tensioattivi naturali poco schiumogeni e facilmente risciacquabili.

È per questo che i nostri detergenti per il corpo contengono principi attivi e ingredienti naturali che massaggiati bene sulla pelle umida, rispettano il normale ph della pelle lasciando la pelle setosa, morbida e piacevolmente profumata grazie all’utilizzo di soli oli essenziali.

New call-to-action

Da cosa dipende l’odore del sudore?

Prima di passare ai rimedi pratici per ovviare al problema, vediamo insieme quali sono le cause responsabili dell’odore di sudore. Conoscerle, ci aiuterà ad intervenire in maniera efficace.

Cattiva alimentazione

Ciò che mangi influenza l’odore naturale del tuo corpo. Avere un’alimentazione scorretta, è sinonimo di dieta non bilanciata ovvero priva di alcuni nutrienti che permettono il funzionamento dei processi fisiologici del corpo. Il consumo di cibi processati o particolarmente piccanti fa alzare la temperatura del corpo, provocando una sudorazione eccessiva e un eccesso di acidità nell’organismo che altera il ph e rende difficile l’espulsione delle tossine.

Si raccomanda quindi di seguire una dieta sana, ricca di frutta e verdura e povera di grassi e limitare il consumo di cibi particolarmente speziati, fritture e alimenti di difficile digestione. Anche l’assunzione eccessiva di bevande alcoliche e che contengono caffeina può rendere sgradevole l’odore del corpo.

Assunzione di farmaci

L’assunzione di determinati farmaci può influenzare l’odore della nostra pelle e renderla maleodorante. È il caso degli antidepressivi o della pillola anticoncezionale. In altri casi, invece, l’odore che emaniamo è direttamente collegato a particolari infezioni della pelle e condizioni di salute ben precise. Ad esempio, un odore dolciastro potrebbe essere sintomo di diabete, mentre un odore acre potrebbe essere connesso a malattie renali.

Cambiamenti ormonali

Quando il corpo passa attraverso alcuni cambiamenti ormonali come la pubertà e la menopausa, l’odore del corpo tende a diventare particolarmente forte. Tra i sintomi della menopausa, le vampate di calore che provocano un’eccessiva sudorazione in particolare durante la notte, aumentano la temperatura del corpo e possono rendere sgradevole l’odore del corpo.

cambiamenti ormonali

Tessuti sintetici

Spesso a farci emanare cattivo odore non è necessariamente la scarsa igiene personale ma la composizione dei tessuti che indossiamo. L’intensità dell’odore, non dipende infatti solo dalla quantità di batteri presenti ma anche dalla fibra coinvolta, utilizzare tessuti sintetici (nylon, poliestere, acrilico) aumenta la possibilità di proliferazione dei batteri che restano trattenuti tra le fibre.

La scelta migliore sarebbe quella di preferire tessuti di fibra naturale che permettono una buona traspirazione come ad esempio il cotone, il lino o la canapa.

Spesso, gli indumenti utilizzati per fare attività fisica sono fatti in materiali sintetici, se proprio non volete rinunciare a questo tipo di materiale, per assicurarvi che non continuino ad emanare un cattivo odore anche dopo averli lavati, potete metterli in pre-ammollo con acqua e una tazzina di bicarbonato.

Ansia e stress

Essere sottoposti a situazioni di ansia e stress può portare ad un’eccessiva sudorazione con il rischio di emanare un odore sgradevole e aumentare la sensazione di malessere e disagio. Il lavoro, le preoccupazioni, gli impegni familiari possono accumularsi e rendervi nervosi e in uno stato di costante sofferenza.

Come contrastare efficacemente il cattivo odore?

Curare l’igiene personale, come abbiamo visto, è alla base di ogni buona routine quotidiana al fine di evitare l’odore sgradevole di sudore. Dopo aver deterso la pelle, è bene assicurarsi che le zone più soggette a sudorazione, siano completamente asciutte poiché l’umidità attira maggiormente i batteri. A questo punto, l’intervento cosmetico fa ricorso ai cosiddetti deodoranti, che ci permettono di:

  • Ridurre la sudorazione
  • Prevenire la formazione di odori sgradevoli
  • Tenere sotto controllo l’azione sulla microflora batterica

Il deodorante in sè, non è concepito per eliminare il sudore ma per neutralizzarne gli eventuali effetti negativi senza alterare alcun equilibrio fisiologico.

Un’azione del tutto differente è invece quella svolta dai cosiddetti anti-traspiranti, prodotti in grado di ostacolare e bloccare il riversamento del sudore sull'epidermide. Questo tipo di azione, bloccando un naturale processo del corpo, può causare in realtà diversi problemi, alcuni anche piuttosto gravi, è per questo che sarebbe sana abitudine preferire i deodoranti agli anti-traspiranti.

Scegliere il giusto deodorante

La scelta del deodorante è fondamentale per il benessere della nostra pelle.

I deodoranti che sono comunemente in commercio, nelle varie formulazioni in stick, gel, spray, crema contengono spesso alcool e profumazioni che possono provocare allergie, irritazioni cutanee o arrossamenti della pelle. Sarebbe quindi da preferire un deodorante delicato, che rispetti il ph della tua pelle e allo stesso tempo possa offrire freschezza e protezione per scacciare i cattivi odori.

Molti deodoranti in commercio, contengono principi attivi che bloccano la sudorazione e così lo sviluppo di cattivi odori
Tra gli ingredienti più comunemente presenti con funzioni anti-traspiranti, troviamo i sali di alluminio, utilizzati appunto per ridurre la fuoriuscita del sudore. Sono sostanze che con un costante utilizzo potrebbero provocare danni al nostro organismo, il loro potere anti-traspirante occlude i pori della pelle e ricordiamo che la traspirazione è un processo fisiologico fondamentale per mantenere una normale temperatura corporea ed espellere le tossine.



Per questo è bene utilizzare solo deodoranti che non bloccano la sudorazione ma sono in grado di neutralizzare i cattivi odori, che non contengono anti-traspiranti e sali di alluminio, adatti anche a pelli delicate e sensibili.



I rimedi naturali

Esistono anche numerosi rimedi naturali che possono aiutare nel limitare e combattere l’odore di sudore. Tra questi troviamo sicuramente:

  • Bicarbonato di sodio: un ingrediente facilmente reperibile in casa, risulta perfetto per assorbire l’umidità della pelle lasciando la zona asciutta e neutralizzando i cattivi odori. Potete applicarlo subito dopo la doccia sulle ascelle o sui piedi asciutti.
  • Aceto di mele: è un altro ingredienti essenziale capace di eliminare i batteri responsabili del cattivo odore. Potete applicarlo direttamente sulle zone interessate con un batuffolo di cotone.
  • Pietra di allume: il rimedio naturale per eccellenza contro la sudorazione, potete trovarlo facilmente in erboristeria o in farmacia, noto per le sue proprietà antibatteriche, ma anche purtroppo anti-traspiranti, fa parte infatti dei sali di alluminio che agiscono bloccando il naturale processo di sudorazione.
  • Olio essenziale di salvia: è utilizzato nelle formulazioni per deodoranti e risulta efficace in caso di sudorazione eccessiva. Potete mettere delle gocce di questo olio essenziale nella vasca e approfittare di un bagno aromaterapico o utilizzarlo per degli efficaci pediluvi.
Il ricorso a questi rimedi è indicato solo in casi di "urgenza", principalmente perchè sono soluzioni che non garantiscono l'efficacia di un buon deodorante e alcune sostanze se utilizzate per lungo tempo possono essere irritanti, come ad esempio il bicarbonato di sodio.

Per concludere: 3 buone abitudini

Fin qui abbiamo visto come si sviluppa l’odore umano, quali sono le cause che portano al cattivo odore di sudore sulla pelle e alcuni rimedi per combattere questo problema. È importante sapere come prevenire questa condizione, ad esempio partendo da 3 buone abitudini:

  • Curare la propria igiene personale utilizzando prodotti delicati e naturali sulla pelle
  • Indossare abiti leggeri in fibre naturali ed evitare tessuti sintetici
  • Depilare le zone più soggette a sudorazione poiché i peli in eccesso intrappolano i batteri, aumentando le probabilità di emanare cattivo odore.
  • Utilizzare deodoranti con ingredienti delicati e ad alta compatibilità cutanea, senza sostanze anti-traspiranti.

Grazie a questi piccoli accorgimenti quotidiani e mettendo in pratica i rimedi efficaci che ti abbiamo suggerito, sarai in grado di controllare l’eccessiva sudorazione, prevenire l’odore di sudore e potrai affrontare nel migliore dei modi anche le giornate più calde e stressanti.

New Call-to-action

Lascia il tuo commento

Cerca Nel Blog

Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

Invia la tua ricetta

Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

Ordina il minikit

Cosmetici Sostenibili

Autoproduzione

Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

Vai all’area rivenditori

Ti piacerebbe una linea di cosmetici bio con il tuo olio o il tuo marchio?

Produzioni personalizzate